mongolfiera.jpg

registrati su gas.it

Sondaggio gas.it

Accertamenti su impianti riattivati, siete d'accordo?
 

Login

Se sei gia' registrato accedi con il tuo Nome Utente e la tua password.
Altrimenti REGISTRATI:

Le ultime dal forum

nuova dichiarazione di conformità

download allegato H

download allegato I

Ultimi utenti registrati

Chi è online

No

Statistiche Gas.it


Visite oggi86
Visite ieri396
Visite del mese9518
Totale visite9631399
Statistiche dal01/09/2004
Home Tutte le news SICUREZZA IMPIANTI POST-CONTATORE Pubblicata la la nuova edizione della norma UNI CIG 7129

Il CIG ha pubblicato il 1 dicembre due nuove edizioni delle Norme UNI 7128 e UNI 7129, la prima concernente gli Impianti a Gas per Uso Civile - Termini e Definizioni, mentre la seconda gli Impianti a Gas per Uso Domestico e similare alimentati da rete di distribuzione - Progettazione, installazione e messa in servizio.

La UNI 7128 è una norma quadro che revisiona la versione in vigore dal 2011, contiene tutte i termini e le definizioni riferite agli impianti a gas ad uso civile.

La UNI 7129 è la norma base del settore impiantistico post-contatore del gas combustibile, “Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione“, si conferma norma di riferimento per la progettazione, l’installazione e la messa in servizio degli impianti asserviti ad apparecchi a gas con potenzialità inferiore ai 35 kW, la sua ultima versione era stata pubblicata in 4 parti nel 2008.

 

 

Il testo della norma è stato suddiviso ora in 5 parti:

UNI 7129-1 riguarda la progettazione, installazione e messa in servizio dell'impianto interno e fa riferimento ai criteri per la costruzione e il rifacimento di impianti interni o parte di essi, asserviti ad apparecchi con portata termica nominale massima inferiore a 35 kW.
La struttura della norma è stata completamente rivisitata, le modalità di posa delle tubazioni sono state ampliate e sono stati modificati i metodi di dimensionamento degli impianti di adduzione del gas.

UNI 7129-2 concerne l'installazione degli apparecchi di utilizzazione, ventilazione e aerazione dei locali di installazione, e approfondisce i criteri di installazione di apparecchi con singola portata termica nominale inferiore a 35 kW.
Rispetto all'edizione precedente è stata rivisitata completamente la struttura della parte relativa alla ventilazione ed aerazione per una migliore applicabilità, vengono disciplinate l'installazione degli apparecchi alimentati a GPL, la convivenza tra apparecchio a camera aperta e caminetti a legna e l'installazione di apparecchi a camera aperta in locali ad uso bagno, è stata variata la formula di calcolo delle aperture di ventilazione in appendice.

UNI 7129-3 si riferisce ai sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione asserviti ed apparecchi con portata termica nominale inferire ai 35 kW.
Sostanzialmente è cambiato lo scopo, sono state infatti incluse le caldaie e condensazione e pertanto sono stati integrati tutti i necessari requisiti in termini di materiali ed accorgimenti necessari per i sistemi fumari asserviti ad apparecchi a condensazione.

UNI 7129-4 riguarda i sistemi per lo scarico delle condense, e approfondisce i criteri per la messa in esercizio sia degli apparecchi con singola portata termica nominale inferiore a 35 kW, che degli impianti a gas di nuova realizzazione o dopo un intervento di modifica o di sostituzione dell'apparecchio.
Sono state introdotte le verifiche dell'impianto di scarico delle condense da effettuare all'atto della messa in servizio e sono state chiarite le operazioni di verifica da compiere a seconda dell'intervento sull'impianto.

UNI 7129-5 è la parte completamente nuova, tratta le modalità per la raccolta e per lo scarico delle condense prodotte dai generatori di calore e a bassa temperatura, e delle condense che si formano nei sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione.
Nella pratica rivisita e aggiorna le indicazioni della UNI 11071 e contiene alcuni chiarimenti sull'eventuale necessità di neutralizzazione in casi particolari come la Installazione in unità ad uso non abitativo ma inserite in edifici prevalentemente destinati ad uso abitativo.